Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio mondo di colori. GRAZIE.

OSCILLARE

(Hermann Hesse) - "Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

domenica 25 ottobre 2020

Autunno e pandemia

2020 Slancio fiorito

Sono ore di cambiamento che speravamo non tornassero.

Il virus ha ripreso ad attaccare le persone in forma violenta.

Forse qualcuno avrà modo di riflettere sulle proprie responsabilità

in merito alla diffusione, altri rimangono invece fermi nella negazione

della pandemia. Si è costretti a chiedersi fino a che punto

l'ignoranza e la stupidità possano rovinare così tante menti.

Le conseguenze: tutti siamo impauriti e ci chiediamo 

a che cosa stiamo andando incontro. Vita = incertezza!?

giovedì 24 settembre 2020

Una bella foglia caduta anzitempo


 2018 Autunno nel bosco

C'è stato un tempo lungo e fondamentale
che adesso devo considerare definitivamente chiuso.
Con profonda riconoscenza pubblico il pensiero
che il Dr. Thomas Koring ha voluto farmi arrivare
in riferimento all'acquerello che gli avevo mostrato:

Caro Luigi,

una trama coloristica dagli accenti forti e sensibile in tratti delicati. 

Timbri di serenità nello sfondo delineato a certezza dell'orizzonte che si apre 

nello stagliarsi sicuro quanto lieve, quasi intoccabile. Una forte inquadratura 

posta in essere dai due alberi ben risaltanti in potenza di colore come di colonne certe, 

quasi al primo sguardo troppo delimitanti o a monito di una caducità della chioma, 

il mondo dei pensieri e quei tronchi forti. Scivola lo sguardo oltre questo portale 

in colori morbidi e accoglienti per trovare rifugio là in centro, fra e nelle case.

La ringrazio di cuore per la condivisione. Dr. Thomas "

venerdì 28 agosto 2020

La Vita improvvisa.

2020 Vaso di rose - wip

Il telefono squilla, è un pomeriggio già avanzato e immagini di sapere

chi ti stia contattando. Ma il video ti mostra un'altra fonte e allora rispondi

con la dovuta cortesia e con curiosità. Non è una buona notizia quella

che sei costretto ad ascoltare, rimani lì e... "non so cosa dire...".

Si spegne il breve colloquio, si è spento un possibile e desiderato confronto.

E' la Vita che improvvisa, che ti ricorda di scegliere con cura il tempo migliore.

giovedì 30 luglio 2020

Disegno e colori


Marina al tramonto - Acquerello

Sto rileggendo alcune pagine sulle tecniche del disegno,
so benissimo quanto sia importante misurarsi con un soggetto
attraverso l'uso del disegno, ne ho fatto esperienza, seria
e proficua, durante gli anni della Scuola Media.
Il Prof. Cuman mi ha dato parecchie soddisfazioni,
si lamentava solamente della lentezza nel procedimento.
D'altra parte io non avrei consegnato un lavoro così così,
meticoloso com'ero. Solo con il tempo ho capito
che la velocità di esecuzione aveva un suo preciso senso,
ed è così che con i colori a volte ho accettato la sfida
del lavoro veloce, dello schizzo, spinto solo dall'emozione.
La marina che mostro fa parte di un periodo in cui 
ho disegnato parecchio per prepararmi ad un corso di incisione;
poi passavo all'acquerello e sfruttavo felice l'impeto del desiderio.

lunedì 22 giugno 2020

E' tempo d'Estate

 
2007 Estate in Via Riello

Oggi in paese l'Estate si è fatta sentire.
Allora ritorno all'acquerello che ha chiuso
il lungo periodo in cui la mia Via Riello
mi ha fatto da stimolo e palestra.

sabato 13 giugno 2020

Tra i giorni e le stagioni

Lungo il litorale

Fluisce nel profondo silenzio
il lento passare dei giorni.
Sei semplicemente vivo,
dentro la bellezza naturale
che ti sta mostrando il mondo.
Cresci, comprendendo
che il passato aumenta
mentre il futuro si accorcia.
E allora cerchi di correre
e perdi un po' il senso
delle cose, del cammino.
Ti soffermi ogni tanto,
perchè senti che non va,
che troppo ti sfugge di mano.
Rientri in te stesso e rimpiangi
quel silenzio perduto,
quel lento fluire dei giorni.
Ascolta il consiglio:
"Vivi in pienezza, se puoi,
il "qui e ora" della vita."

venerdì 29 maggio 2020

Liberi nei colori desiderati

2010 Marina - Acquerello
E' arrivato il momento della libertà che le persone attendevano
da tempo, impazienti e irritate. Ma il tempo della libertà
non è senza regole. Siamo messi alla prova, seriamente,
dipende anche da noi - soprattutto? - se si riuscirà
a contenere il contagio, in modo che le energie messe
in campo escano vittoriose nella lotta contro il virus.

giovedì 21 maggio 2020

Passeggiando in periferia

2020 Chiesetta di S.Biagio (PT)

Da molti anni coltivo l'amicizia via web con Francesco Dotti,
che stimo come artista e come persona. Nei nostri post i commenti
reciproci sono stati frequenti. Recentemente un suo disegno
mi è stato di forte stimolo per un acquerello che oggi presento.
Contiene la forza del segno di Cecco e la sua capacità
di fermare un luogo nel "persempre". Il mio grazie è sincero.


Il disegno di Francesco

venerdì 15 maggio 2020

Il tempo dell'ascolto

2017-20 Montagne al tramonto

(da Il Tao dell'acquerello di Grazia Cavasino) 
"E' propria dell'artista visivo la capacità di sapersi fermare
per ascoltare se stesso e il mondo, e fermare in immagini
 e colori le reciproche interazioni. Pur negli stili diversi, 
pur nelle diverse epoche, gli uomini si sono fermati
e hanno sentito il bisogno di fermare il loro sentire.
Alla base del processo artistico esiste infatti il sentire, 
che, come tutti gli aspetti dell'essere umano, va educato, 
condotto pazientemente fuori dal nudo processo nervoso 
perchè dia il meglio di sè. Nè senza impegno nè senza
riflessione si educa il sentire e ogni momento è buono; 
anche una seduta di acquerello amatoriale può istituire paralleli, 
tracciare divisioni su cui costruire, se non un capolavoro, 
un'opera originale che non sia frutto del caso."

martedì 12 maggio 2020

Primavera regna sovrana

 2020 Albero solitario

Ho ascoltato continuamente, in queste settimane di clausura
non scelta, il disagio, il disappunto e anche la ribellione di tante persone.
Ho potuto constatare come la solitudine, il silenzio, la separazione
siano state vissute con grande difficoltà. Soltanto da pochi
è stata colta l'occasione per vivere in libertà e con gioia
esperienze importanti ormai quasi dimenticate nel caos moderno.
E osservo allora questo albero quasi fosse una metafora:
è solo ma sta crescendo ugualmente, attingendo alla  terra,
ai doni che la natura gli offre, alla bellezza che lo circonda.
Anche a ciascuno è concesso di utilizzare bene quanto,
fuori e dentro di noi, ci viene donato per rispondere alla Vita.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...