Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio... mondo di colori. Grazie!

OSCILLARE

(Hermann Hesse)-"Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

sabato 16 settembre 2017

Verso l'Autunno


2017 Atmosfera d'Autunno - Acquerello

Le giornate scorrono più veloci,
improvvise le ombre della sera
costringono la luce a cedere il passo,
mentre il silenzio diventa più denso
dentro le folate vivaci del vento del nord.
La pioggia è benedetta, dopo i mesi aridi
di un anno che fa discutere sulle cause.
Chi studia l'atmosfera ci informa ogni giorno
e sottolinea che le responsabilità dell'uomo
sono alte, che dobbiamo fare delle scelte
per invertire una rotta assai pericolosa.
Ma i potenti proteggono interessi forti,
i ricchi non misurano il senso della Vita.
Forse si illudono di rimanere eterni, qui,
in questa nostra meravigliosa Terra
che ci racconta un passato complesso,
e ci chiede di non rimanere indifferenti.
L'Arte è una presa di posizione da parte
di persone che non sotterrano i loro talenti.

venerdì 8 settembre 2017

Soli nella Natura

2017 In cammino - Acquerello

“Nella nebbia”
Strano, vagare nella nebbia!
È solo ogni cespuglio ed ogni pietra,
né gli alberi si scorgono tra loro,
ognuno è solo.
Pieno di amici mi appariva il mondo
quando era la mia vita ancora chiara;
adesso che la nebbia cala
non ne vedo più alcuno.
Saggio non è nessuno
che non conosca il buio
che lieve ed implacabile
lo separa da tutti.
Strano, vagare nella nebbia!
Vivere è solitudine.
Nessun essere conosce l’altro
ognuno è solo.
(Hermann Hesse)
Può sembrare strano l'accostamento di questo acquerello
alla poesia di H.Hesse, scrittore sempre attuale
e acquarellista per ritrovare se stesso e un po' di serenità
di fronte alla drammatica visione della guerra.
La solitudine può diventare una brutta bestia,
ma il tempo dedicato ai colori può ridare senso
anche ai giorni più duri che la vita a volte impone.

Lo stesso Hesse poté scrivere in "Acquarelli":
"...dipingere è meraviglioso, rende più lieti e più pazienti..."

martedì 5 settembre 2017

Acquerello en plein air - Alpe Cimbra


Eccoci al lago di Lavarone, attenti ad osservare il paesaggio
e ad ascoltare i suggerimenti del M° Valerio Libralato,
durante il corso di acquerello promosso a fine agosto
dall'Hotel Grizzly di Fondo Piccolo - Folgaria - Trentino.



                                                Nelle praterie fiorite di Passo Coe...



e in contrà Perprùneri, atmosfera di altri tempi!

domenica 13 agosto 2017

Condino tra silenzi e colori.


 2017 Laboratorio di acquerello a Condino

E' ancora il suono vivace della campanella che risveglia
gli abitanti del convento S.Gregorio in Condino (Borgo Chiese).
La sala di meditazione è avvolta dalla penombra assonnata,
mentre le canzoni scivolano dolcemente verso le persone
e nutrono l'anima che si prepara al silenzio e alla preghiera.



Nel pomeriggio lo spazio è tutto per i colori!










martedì 16 maggio 2017

Natura in Primavera


2017 Cipressi primaverili - Acquerello

Allungo appena un po' il passo mentre osservo le nubi
luminose che fanno a gara per salire sempre più in alto,
là dove ancora possono godere degli ultimi raggi del sole.
I colori della Natura sono già avvolti nell'ora del crepuscolo,
i rintocchi della campana della sera fanno risalire pensieri,
i grandi castagni del bosco si sono riavvolti nel verde,
tutto ormai è nel pieno vigore che solo Primavera sa donare.
Molti anni sono passati da quando, fanciullo inconsapevole,
mi muovevo senza sosta tra prati fioriti, alberi, ruscelli, profumi,
non sapevo dare un nome alla gioia, semplicemente... vivevo!

martedì 9 maggio 2017

Creazione


2017 Montagne al tramonto - Acquerello

Nessuna pretesa mi spinge alla citazione che segue.
Anzi, fin troppo spesso mi rendo conto della grande distanza
che esiste tra la Bellezza che mi affascina e mi attira
e il limite evidente di molte opere con cui tento di esprimere
alcuni aspetti della Vita che percepisco e mi emozionano.
Ma va bene così, importante è esserne consapevoli!

L’istinto di creazione è profondamente radicato nell’essere umano...
La vera creazione fa appello a elementi di natura spirituale. 
L’artista che vuole creare deve superare se stesso, 
andare oltre se stesso, il che significa che attraverso la preghiera, 
la meditazione e la contemplazione, deve elevarsi fino alle regioni celesti
e lì captare alcuni elementi che utilizzerà nel proprio lavoro. 
È a questa condizione che le sue opere supereranno il suo livello
di coscienza ordinario e meriteranno veramente l'appellativo di “creazioni”.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...