Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio... mondo di colori. Grazie!

OSCILLARE

(Hermann Hesse)-"Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

About me - Cammino...

Luigi Spagnolo, di Velo d’Astico, acquerellista, opera nel suo paese, dove risiede in via Riello, n. 39 (tel. 0445/740628).

Cresciuto a contatto con un ambiente naturale straordinario, attento e sensibile ai suoi messaggi, ha dato spazio crescente alla propria passione, orientando le sue prime creazioni nella pittura di paesaggio e scoprendo nell’acquerello la tecnica a lui più congeniale.
La formazione negli studi classici gli ha offerto preziose conoscenze per entrare nel mondo dell’arte e assaporarne il fascino.
Negli anni ’80 ha frequentato il biennio della Scuola di animazione socio-culturale all’Istituto N.Rezzara di Vicenza. In tale occasione ha seguito il seminario di animazione artistica condotto dalla pittrice Etta Scotti.
Nel 1990, dopo aver partecipato ad un corso di acquerello condotto dal M° Otello De Maria, è entrato a far parte del Circolo di Pittura “La Soffitta” di Vicenza, di cui è stato socio fino al 2005 (membro del Consiglio Direttivo nel biennio 2003-2004) e che ancora, di tanto in tanto, frequenta.
Nel 1992, preso servizio come Responsabile dell'Area Socio-Culturale del Comune di Velo d'Astico, ha sollecitato l’incontro tra i pittori amatoriali del suo paese e del territorio limitrofo, contribuendo a costituire nel 1994 il “Circolo Artistico”.
E’ cominciato da lì un nuovo percorso, che lo ha visto affrontare varie esperienze artistiche, partecipare a mostre collettive e cimentarsi con le prime personali, alcune in sedi espositive della città di Vicenza.
Nell’Agosto 1998 ha approfondito la tecnica ad acquerello alla Scuola Internazionale di Grafica di Venezia, sotto la guida del pittore statunitense Keith Achepohl.
Con i suoi acquerelli ha illustrato il libro “Piccole grandi storie a Velo” (Ed. Veneta di Vicenza - 1999), scritto da Mario Pavan.
Nel 2000 ha sperimentato la tecnica dell’incisione alla “Scuola Remondini” di Bassano, sotto la guida del M° Martini.
Ha promosso, nel Gennaio 2002, la costituzione del gruppo “La via dell’acquerello” di cui è attuale Presidente, ideando e realizzando nel Giugno 2003 e in anni successivi, nell’ambito delle attività culturali proposte dalla Comunità Montana “Alto Astico e Posina”, la prima rassegna di pittura “L’Acquerello delle Alpi”, allestita in Villa Valmarana a Seghe di Velo. I Soci dell'associazione, che sta lavorando assiduamente, si stanno proponendo con successo attraverso esposizioni personali e collettive in paese e nel territorio vicentino.
Dal 1997 è docente nei corsi di “Grafica & Pittura” e di “Acquerello” dell’Università Popolare Alto Astico e Posina. Decine sono gli allievi che hanno frequentato le sue lezioni. Alcuni di essi sono già approdati a mostre personali.
Dal 2003 conduce il laboratorio estivo di acquerello nell’ambito dei corsi promossi a Bagni Froy, in Alto Adige, dall’Associazione “Amici di Bagni Froy”.
Dalla primavera del 2005 fino a tutto il 2006 ha collaborato con il Ceod dell’Anffas di Velo d’Astico, nella conduzione del laboratorio grafico-pittorico.
Ha accompagnato gli alunni di alcune classi della Scuola dell'Infanzia e Primaria in brevi esperienze con la pittura ad acquerello.
Dal 2007 è stato chiamato a condurre i laboratori di acquerello estivo e invernale nella sede dell’Associazione “Il Ponte sul Guado” a Condino (TN).
Ha partecipato a seminari sull’Arteterapia, in particolare a quello organizzato nel 2010 dalla Fondazione Villa S.Ignazio di Trento.
Alcuni suoi lavori hanno meritato segnalazioni e premi in concorsi locali.
Riproduzioni dei suoi acquerelli sono state pubblicate su “Realtà vicentina”, “Il Giornale di Vicenza”, "La Voce dei Berici" e su “La Domenica di Vicenza”. In anni recenti, sue opere hanno illustrato la copertina di alcuni libri.
Hanno scritto di lui: dr.ssa Floriana Donati, dr.ssa M. Lucia Ferraguti, prof. Mario Pavan, prof. Giovanni M. Filosofo.
Il suo percorso artistico è bene illustrato nel Blog “L'acquerello: un mondo di colori” (http://bluoso.blogspot.it/). La Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Luigi-Spagnolo-1570040096645496/
La personale più recente ("Paesaggi") è del Settembre 2014, al Caffè al Teatro-Auditorium di Piovene Rocchette dove si era già fatto conoscere e apprezzare nel 2005 con la personale “Osserv Azioni Colorate” nella Chiesetta dell'Ospizio, luogo di particolare suggestione.
Recentemente gli è stata offerta l'occasione di confrontarsi con il Ritratto, partecipando al corso condotto con maestria dal M° Valerio Libralato a Fondo Piccolo di Folgaria (TN) presso l'Hotel Grizzly, dove, in questo periodo invernale, alcuni suoi acquerelli arredano le camere degli ospiti.
(Velo d'inverno, gennaio 2017)

2 commenti:

6funes ha detto...

Quando si dice il caso- ma io penso che tutto capita per uno scopo.... Ho trovato Il Suo blog scorrendo la pagina FB in cerca di un tutorial che non trovavo su come dipingere un cielo plumbeo....sono un'auto didatta e principiante...adoro la pittura ad acquerello e trovo i Suoi acquerelli luminosi e trasparenti.Mi piacciono molto, così come i Suoi pensieri.
Ho letto che in estate Lei tiene corsi in Alto Adige.Ho letto correttamente? Quest'estate purtroppo sarò impegnata col trasloco, ma se avessi la possibilità la prossima, ci parteciperei sicuramente. Ho bisogno di capire le "basi" e le tecniche dell'acquerello, e credo che nessun tutorial online, ancorché valido, possa sostituire la persona.
Grazie e complimenti!
Monica Trapletti

luigi bluoso ha detto...

Gentile Monica, rispondo qui perchè non ho individuato altrove il suo profilo. Può cercare "Amici di Bagni Froy" e capirà dove terrò il mio prossimo corso estivo. 6funes mi fa pensare alla Val di Funes, Bagni Froy ne fa parte anche se collocato nel comune di Gudon. Grazie per l'apprezzamento, un cordiale saluto e un sincero augurio per un cammino meraviglioso insieme ai colori ad acqua. Luigi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...