Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio... mondo di colori. Grazie!

OSCILLARE

(Hermann Hesse)-"Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

mercoledì 28 marzo 2018

10 anni... volati! AUGURI MIO BLOG!!!


Interferenze bagnate - Acquerello astratto

Sono trascorsi 10 anni da quando, indeciso su come affacciarmi
sull'orizzonte di questo indefinito mondo per condividere i miei colori,
arrivò il suggerimento amichevole che mi spinse ad aprire questo mio BLOG.
Un tempo lungo, questa parte del mio cammino che mi porta dentro
la vecchiaia, in cui la mia vita ha dovuto fare i conti con molti aspetti
non sempre così facili da digerire. Tant'è, sono ancora qui e posso
lasciarmi condurre nel mondo prezioso dei colori ad ogni istante,
è sufficiente una pausa di silenzio, mi basta ascoltare intensamente
note amate, accostarmi alla mia finestra e osservare, grato, il cielo,
mai uguale, che sta sopra e avvolge questa splendida terra, fragile!

PITTORE
"Sguardi curiosi e intensi, di emozioni intrisi, 
continuamente attratti da forme e da colori, 
da strane atmosfere, da novità impreviste
 e verità, ai più nascoste. 
Pause d’incanto avvolte, profonde sensazioni, 
improvvise intuizioni, irreali visioni, 
sofferte ammissioni di limiti e illusioni. 
Ma ancora e sempre fantasie di fanciullo, 
incontenibili e salvifiche, sprazzi reali 
di esperienza anticipata, voglia di uscire 
dalla ristretta cerchia, di andare alla frontiera
aperta, di toccare il confine e incamminarsi oltre.
Richiamo e sete di pura conoscenza, 
mente per ricercare, occhi per non scappare, 
dita per colorare, sogni da spolverare, 
spirito per esaltare, amore per vivere 
e solo in parte scoprire la verità dei giorni.
(LUIS, 28 MARZO 2008)

6 commenti:

Pia ha detto...

Buon compleanno al tuo blog Luigi! Ciao!

luigi bluoso ha detto...

Grazie carissima, buoni giorni a te!

Donnachenina blog ha detto...

Ciao Luigi....felicissima di avere un contatto con te!! Ti abbraccio con affetto e ti Auguro una Pasqua .....quale aggettivo usare Felice? Santa? Forse Santa perché se c'è Santità non può mancare più niente ....e così difficile al giorno d'oggi averne anche solo un po'! Di nuovo un saluto con Augurio di.....tutto quello che ci serve per avere la pazienza di vivere ciao un abbraccio

Ivana Loviselli ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Ivana Loviselli ha detto...

Ciao LUIGI

Buon Compleanno al tuo blog ! ! !

HO visto e letto con piacere la citazione di Herman Hesse ,è tra i miei autori preferiti , spesso mi ci sono ritrovata... nelle sue riflessioni scritte ,soprattutto quando si riferisce all'Arte.
Anche nelle sue poesie e nei suoi racconti, frequentemente ho avuta la sensazione che oltre le parole c'è un qualcosa d'invisibile tra le righe che me lo fa "sentire vicino" nonostante l'enorme distanza di spazio-tempo , già .. ma penso l'avrai constatato anche tu che dipingi , quando si entra in certe dimensioni .. il tempo non esiste .. può accadere qualsiasi cosa ma noi siamo lì dentro , in quello che stiamo creando che a sua volta è dentro di noi ...
Nella pittura, nella poesia, nella musica e in tutte le arti credo che ad un certo punto non esista alcun tipo di confine ..

Scusa ,senza volerlo mi son dilungata , è stato più forte di me ,
ti faccio i complimenti per i tuoi acquarelli ,
un abbraccio

luigi bluoso ha detto...

Cara Ivana, hai ben ragione a dire che non esistono confini in quella che possiamo definire "dimensione artistica", è davvero fuori tempo e fuori spazio. Hermann Hesse è un grande maestro della parola ma anche della pittura ad acquerello che gli è stata consigliata come terapia nel suo difficile periodo vissuto di fronte alla stoltezza e violenza umana che la guerra testimonia. In "Acquarelli" la descrizione che lui fa dell'esperienza pittorica è straordinaria, quasi incredibile. Per uno che dipinge è come venissero svelati aspetti e sensazioni di cui siamo solo parzialmente consapevoli. Leggerlo è affascinante. Grazie per il tuo commento, un abbraccio e un caro saluto.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...