Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio... mondo di colori. Grazie!

OSCILLARE

(Hermann Hesse)-"Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

martedì 23 febbraio 2010

Desiderio di Primavera

Boschi in inverno - Acquerello 2008

Anche oggi sto lavorando alle mie foto. Arriva il tempo di scegliere per un nuovo corso sul paesaggio e, tanto per cambiare, diventa nuova occasione per ripercorrere viaggi ed esperienze che in parte potrei dimenticare se appunto le mie foto non rimanessero lì a testimoniare. Quando all'improvviso riprendo contatto con la realtà di casa, passo in cucina per controllare i lavori 'in corso' - le mie incombenze da casalingo - e sono sempre tentato di dare un'occhiatina 'fuori'. Il tempo è strano, continua a cambiare, potrebbe essere che marzo pazzerello si stia infiltrando... ma febbraio non molla e la pioggia ritorna frequente mentre le vette intorno si ritrovano bellamente imbiancate. Passano i giorni e la tanto agognata primavera (leggo che molti amici dei colori e non solo la stanno aspettando con ansia) si fa giustamente desiderare. Sennò che gioia proveremmo nello spalancare le finestre al nuovo sole quando "Primavera d'intorno brilla nell'aria..."?

venerdì 12 febbraio 2010

Pomeriggio in Valle

Cima di Campolongo - Acquerello 2005

Il sole dona la sua luce avvolgente ad una valle
che da ieri è del tutto 'imbiancata di fresco'.
Questi contrasti li sento molto vicini alla vita di tutti i giorni.
Domani tornerà il freddo e si riprenderà a sperare
che quanto prima un minimo spiraglio di Primavera
ritorni a parlarci del futuro.

martedì 2 febbraio 2010

Immagini notturne

Chiaro di luna in inverno - Acquerello
Carta Fabriano Artistico - 18x28 cm.

I giorni molto freddi disturbano anche chi è tappato in casa,
come succede a me in questo periodo.
Ascoltavo il vento, la notte scorsa, e immaginavo
la suggestione del paesaggio imbiancato dalla neve
e illuminato dalla splendida luna ammirata, dopo cena,
appena sopra i tetti di Via Riello.
Mi è arrivata nitida l'immagine di un piccolo acquerello
che non porta data e che in dicembre ho utilizzato
come sfondo della lettera d'invito agli amici con cui ho condiviso,
lungo gli anni '70 e '80, l'impegno sindacale in fabbrica.
L'ho lasciato lì per troppo tempo, è ora che si goda
il privilegio di rappresentare un mondo di fiaba
in cui ogni tanto fa bene reimmergersi.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...