Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio... mondo di colori. Grazie!

OSCILLARE

(Hermann Hesse)-"Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

giovedì 29 gennaio 2015

L'inverno e la neve



Dentro l'inverno - Acquerello 270115

Riflettevo, l'altro giorno,
osservando il mio acquerello,
sulle parole con cui a volte incoraggio 
gli amici che intendono sperimentare 
la pittura "en plein air", quando
affermo che il contatto diretto
con l'ambiente naturale
fa la differenza rispetto
al lavoro eseguito in atelier.

Mi sentivo, infatti, così "presente"
in quel paesaggio innevato
che prendeva consistenza,
da non riuscire più del tutto
a sentire la differenza tra
il dipingere "dentro" e "fuori".

Allora mi affido ad una citazione:

Nella vita, come nell'arte, 
è difficile dire qualche cosa 
che sia altrettanto efficace 
del silenzio. 

(Ludwig Wittgenstein)

sabato 24 gennaio 2015

In volo, al di sopra del mondo


Al di là del bosco - Acquerello 220115 (part)

Mi piace accompagnare questo mio acquerello
con alcune righe del libro "Nessun luogo è lontano"
di Richard Bach
...
E' venuto il momento di aprire il regalo. I regali di latta e lustrini si sciupano subito, e via. Io invece ho un regalo migliore, per te. E' un anello da mettere al dito. 

E brilla di una luce tutta sua. Nessuno può portartelo via; non può essere distrutto. 
Tu sei l'unica al mondo che riesca a vedere l'anello che io ti dono, come io ero l'unico in grado di vederlo quand'era mio.

Questo anello ti dà un nuovo potere. Messo al dito, potrai levarti in volo con tutti gli uccelli dell'aria - vedere attraverso i loro occhi dorati - palpare il vento che sfiora le loro vellutate piume - e potrai quindi conoscere la gioia di sollevarti lassù, in alto, al di sopra del mondo e di tutte le sue pene. Potrai restarci quanto ti parrà, su nel cielo, al di là della notte, e oltre l'alba. E quando avrai voglia di tornar giù di nuovo, vedrai, tutte le tue domande avranno risposta e tutte le tue ansie si saranno dileguate."

martedì 20 gennaio 2015

Giornate invernali


Alberi spogli - Acquerello 190115
cm. 47 x 33

La giornata di domenica è stata intensa.
Fin dal mattino la temperatura  era buona
ma verso mezzogiorno il clima mite
incoraggiava più del solito
ad uscire di casa e a camminare.
Il sole splendeva gioioso
e donava alla neve fresca,
scesa di notte ad imbiancare le cime,
una luminosità accesa,
contro il blu intenso del cielo.
Grandi nuvole bianche riflettevano luce,
i colori dell'inverno si accendevano
e portavano al cuore un paesaggio amato.
Ieri ho messo mano ai pennelli,
di quella luce è rimasto ben poco!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...