Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio... mondo di colori. Grazie!

OSCILLARE

(Hermann Hesse)-"Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

lunedì 11 agosto 2008

Bagni Froy





Mi ricordo quel giorno d'estate del 2000, quando abbiamo deciso, Cate ed io, di andare alla scoperta della mitica Bagni Froy di cui da qualche anno leggevamo su 'Fractio Panis'. Accompagnata Anna a Villa Capriolo di Selva, abbiamo risalito il pendio e attraversata S.Pietro, come altre volte, per continuare poi verso Laion e ancora oltre, fino a inoltrarci nel bosco fitto di pini. Un divieto di transito poco incoraggiante, qualche battuta e la decisione di procedere secondo l'indicazione di una tabella di legno segnata dal tempo. Sosta obbligata di fronte alla strada sterrata stretta e tortuosa, alta su pareti scoscese ormai avvolte nell'ombra del monte. A piedi, quasi di corsa l'ultimo tratto, come fanciullo ancor timoroso del buio incipiente. Non ho saputo arrivare al punto di vista sulle case, i minuti passavano e Cate aspettava in auto. Giustamente Luisa, informata dell'avventura, ha potuto dirmi: "Ma come, ti sei fermato appena pochi metri prima della mèta!". Capita, nella vita, che non vedendo il traguardo, ci si privi della gioia dell'arrivo. Ma ci siamo ritornati, lassù, più volte e anche quest'anno, dentro e fuori, i colori si sono riaccesi.

2 commenti:

Cristina ha detto...

guardo queste foto con grande emozione, tracce del corso d'acquerello e dell'esperienza "colorosa e bagnifroina" da poco attraversata. grazie di cuore, maestro.
cristina

Donnachenina blog ha detto...

Ciao Luigi...ma che bella scoperta che faccio!
Cristina mi aveva date delle info...che riguardavano i suoi corsi di acquerello...e guarda dove mi rimandano!
Ora ci sto davvero pensndo se sarò in grado di fare anch'io questa bella esperienza...dico se sarò in grado, perchè devi sapere che fra le innumerevoli cose che ancora non riesco a fare...quella di muovermi da casa, da un po' di anni è divenuta per una quasi vera patologia...ma forse la passione che si sta facendo strada col colore, riuuscirà a darmi l'energia per organizzarmi.
Intanto caro Luigi, ti auguro un buon proseguimento di settimana visto che siamo a Marte per dirla in veneto...e buon lavoro
Un saluto affettuoso
Franca

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...