Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio... mondo di colori. Grazie!

OSCILLARE

(Hermann Hesse)-"Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

mercoledì 19 marzo 2014

Un nuovo mattino

 
Mattino - Acquerello 291013

Ci sono giorni in cui sei a contatto solo con le piccole cose,
ti domandi che cosa stai facendo, come stai vivendo,
se possa dirsi Vita quella che scorre nel modo consueto.
E ripensi ad altri giorni e periodi in cui ti sembrava
di essere davvero parte importante del mondo reale, 'politico'...
Ma, soprattutto, ritorni felice e accarezzi con gioia
le tappe che - alla luce del poi - hanno disegnato
il tuo cammino, un percorso che ancora rimane aperto,
che ancora ai tuoi desideri offre possibilità, opportunità.
E sogni... con uno sguardo al passato vai a sbirciare il futuro,
non sai fino a quando il domani si presenterà puntuale,
ma non vorresti dimenticare mai che, pagina dopo pagina,
appena sciolte le ombre della notte, proprio a te si dona
UN NUOVO MATTINO.

domenica 9 marzo 2014

Prove di ritratto


Sconosciuta - Acquerello a 4 mani 060314

Il ritratto è una rappresentazione di una persona 
secondo le sue reali fattezze. 
Il ritratto che un artista fa di sé stesso si chiama autoritratto.
Il termine si riferisce propriamente ad un'opera artistica 
(pittura, scultura, disegno, fotografia o anche, 
per estensione, una descrizione letteraria) 
e in un certo senso limita le possibilità creative dell'artista, 
per mantenere l'attinenza con il soggetto dal vero: 
forse per questo alcuni artisti non si vollero mai 
adattare a praticare il ritratto (come Michelangelo).
In realtà il ritratto non è mai una mera riproduzione meccanica 
delle fattezze (come una maschera di cera modellata 
su un volto o una qualsiasi impressione fotografica), 
ma vi entra comunque in gioco, per definirsi tale, 
la sensibilità dell'artista, che interpreta le fattezze 
secondo il suo gusto e secondo le caratteristiche 
dell'arte del tempo in cui opera. 


Questo ritratto è frutto del lavoro paziente di Giancarla
che, insoddisfatta, ha dovuto sopportare il mio intervento, 
del tutto irrispettoso della sua visione... 
Purtroppo ogni tanto... CAPITA!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...