Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio... mondo di colori. Grazie!

OSCILLARE

(Hermann Hesse)-"Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

sabato 31 dicembre 2011

Buon Anno 2012

Case abbandonate - Acquerello

Ci piaceva, negli anni giovanili, tra amici, muoverci insieme
lungo le valli e i pendii dei nostri splendidi monti.
L'esplorazione era continua, anche d'inverno,
quando la neve ci poteva mettere in grande difficoltà.
Non potevamo allora attrezzarci in modo adeguato,
ma non era certo quello un problema.
Bello invece condividere passi di fatica dentro una bellezza 
sempre nuova, magica se avvolta nel candido mantello nevoso.
Si scattava qualche foto, una era la piccola fotocamera, quando c'era, 
e le foto in bianco e nero non mancavano di fascino.
Da una di esse, che fissa poche e misere case abbandonate,
lungo la salita che da Casotto porta sull'altopiano di Asiago,
ho tratto spunto per questo acquerello eseguito lungo gli anni '90.
La carta è Vang, consigliata dal M° Otello e spesso utilizzata
in quegli anni intensi, percorsi da un profondo desiderio di colori.
Posso definirla 'opera acerba' ma è piaciuta molto a Sara,
che l'ha tenuta con sè per molti anni nei suoi vari spostamenti.
Anche per lei la valle e i monti sono un ambiente molto amato.
Lascio dunque qui, nel silenzio di questi luoghi, il mio augurio sincero:

 

15 commenti:

Marty ha detto...

quelle magnifique aquarelle Luigi !
encore plein de bonheur pour toi et les tiens !
bisous de France

Sara ha detto...

Grazie papà. Un abbraccio.

Arianna ha detto...

Buon anno a te e i tuoi cari!! Arianna

Anonimo ha detto...

Ciao Luigi,
bello questo acquerello piace anche a me, colgo il silenzio della tua montagna e l'amore che hai per questi sentieri come per i ricordi di tanti momenti legati ad essi.
Vi penso e colgo l'occasione per inviarti il mio augurio sincero per un 2012 di pace serenità e... colori
Un abbraccio a Cate.
Teresa

gabriele ha detto...

Meraviglioso questo acquerello; mi fa venire in mente le belle camminate sulla neve nell'altopiano di Asiago negli anni 80 coi sci da fondo, dove bastava avere un panino e due arance nello zaino per sentirsi contenti.
Un saluto e tanti Auguri di un sereno Anno nuovo.

Laura Sanz Masdeu ha detto...

Preciosa acuarela para empezar el año! Un abrazo

Jane ha detto...

Ti faccio tanti auguri anche a te di un bellissimo 2012! L'acquerello è molto bello ..con sentimento. Abbraccio

cristina dalla valentina ha detto...

Un bellissimo acquerello per farci gli auguri! Grazie caro Luigi, per i tuoi auguri e per la tua arte gentile!

Cri ha detto...

Guardare i tuoi lavori è sempre un'emozione!

Buon Anno !
Cri

***Cantinho da Josy*** ha detto...

Luigi, que a Paz de Jesus o amor de Maria e o fogo do Espírito Santo, esteja com você, e toda à sua família,
Feliz 2012, felicidades sempre, com carinho, Josy

Gabe ha detto...

un angolo silenzioso che ispira pace interiore,augurissimi anche a te

Alex ha detto...

Luigi carissimo, questo è uno dei tuoi più bei acquerelli da sempre. Essenziale e tonale, con una prospettiva intrigante e una cromaticità forte. Una visione peculiare delle nostre zone di montagna, una celebrazione del nostro paesaggio con la sua tradizione, cultura e identità. Auguri vivissimi a te e grandi complimenti.

viola ha detto...

anche a te Luigi auguri per un anno sereno e comunque sempre coloratissimo :)

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

..che sia un anno davvero serenissimo per tutti noi.
ciaooo Luigi.

Sempre molto belli i tuoi acquerelli e gli scritti..ancora di più!

CeccoDotti ha detto...

Un acquerello che definirei "insolito" per quelli ai quali ci hai abituato ultimamente, caro Luigi. Abbastanza delineato nelle forme e soprattutto nei colori invernali a te evidentemente molto familiari. Mi piace molto, quindi, proprio per questo e per la giusta sinteticità del tratto che sei riuscito a dargli (e che anch'io desidererei avere nonostante indugi troppo nei particolari). Bello, bello, bello!
Naturalmente anche tanti auguri per un Felicissimo Anno Nuovo a te e ai tuoi Cari, pieno di mostre e tanti bei lavori.
Un abbraccio, Francesco

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...