Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio... mondo di colori. Grazie!

OSCILLARE

(Hermann Hesse)-"Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

venerdì 12 settembre 2008

3


Il 3 lo si conosce come numero perfetto, naturalmente. Oggi lo voglio mettere in evidenza come 'posto' di una graduatoria che ha fatto felice la 'grande' figlia, Sara. Per lei un nuovo inizio, frutto di impegno forte e costante, di un desiderio cresciuto col tempo e divenuto stimolo vitale.
Il nostro augurio di famiglia: che il cammino le possa riservare belle soddisfazioni. Se le merita! L'immagine adatta è quella del sole appena sorto sul mare di Rosapineta; introduce il giorno come una promessa di luce e di calore.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

:) grazie papino, sempre così dolce!! Bacio.
La tua figlia grande.

teresa ha detto...

Complimenti a Sara e a te per la foto.Sono tornata con gli occhi e il cuore pieni di immagini, fissate per ora con la macchina fotografica.Tenterò anche di fissare qualche cosa con i colori. Viaggiare è una forma per conoscere bellissima.Ho letto con interesse alcuni articoli che hai allegato;ieri con una amica si discuteva proprio del modo di vivere oggi, spesso così vuoto e ci chiedevamo se il cambiamento avverra dal basso, tante piccole isole riusciranno a far sentire la loro voce?...Sperare che venga dall'alto mi sembra impossibile, vista la nostra dirigenza;eppure deve cambiare qualche cosa, ho la sensazione che stiamo andando in caduta libera.Ha senso una vita senza solidarietà, tolleranza giustizia?Ciao

luigi ha detto...

Bene, cara Teresa, hai fatto il pieno ed è bello che tu ora, almeno in parte, lo voglia condividere. Non siamo isole, lo sai bene, si tratta solo di scegliere come 'fare rete', nonostante gli ostacoli che ci vengono frapposti dal 'potere' - di qualsiasi tipo - che tenta di ridurci a individui anonimi e isolati per meglio manipolarci. Questo strumento - blog! - è uno dei tanti che possiamo usare. Basta volerlo! Ciao e a presto.

teresa ha detto...

Delle città visitate voglio parlarti di Bruxelles, sensuale e profondamente umana,con la connotazione di un villaggio nonostante un milione di abitanti, per le strade anguste, intricate dalle quali si arriva inaspettatamente sulla Grand Place che di notte illumina il cielo, ti stordisce.Si passeggia per le gallerie reali, una bruxelles da cartolina,ma i degustatori di cozze e patatine la rendono molto reale.Mi ha veramente entusiasmato.

luigi ha detto...

Bello come cozze e patatine ti scuotono dall'incanto e ti fanno toccare con mano la vita vera, quella che non permette di fermarsi per troppo tempo ad ammirare... cartoline, per quanto suggestive! Da spettatrice ad attrice allora, magari aiutandoti con i colori.

sara ha detto...

Fai i complimenti a tua figlia!
E' un bel traguardo per lei, ma è una bellissima soddisfazione anche per i genitori...

sara ha detto...

sto sbirciando un pò nel tuo blog...bellissimo il paragrafo su BAAL SHEM, sono pienamente d'accordo, nessun incontro è casuale e cercare di lasciare qcosa di positivo agli altri, anche se non li conosciamo, è un gesto gratuito la cui bontà ci ritornerà indietro di riflesso e ci illuminerà di amore.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...