Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio... mondo di colori. Grazie!

OSCILLARE

(Hermann Hesse)-"Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

sabato 27 febbraio 2016

Lo stupore è attesa


Laguna blu - Acquerello 170216

 "Lo stupore è l'attesa di ciò che non è stato ancora
vissuto, conosciuto, amato..." (Carlo Molari)

 Il cammino della creazione
  La perfezione non sta agli inizi, la perfezione sta alla fine del processo. La creazione non è cosa compiuta. Ora avviene. Cosa implica questo? Implica che noi ogni giorno aprendo gli occhi, dovremmo avere questa attitudine: che cosa di nuovo oggi la vita mi offre? Che non vuoi dire semplicemente quale piacere o quale gioia, perché non è sempre nella gioia e nel piacere che le offerte della vita possono essere interiorizzate. Ci sono anche situazioni negative perché siamo incompiuti, siamo inadeguati, non abbiamo ancora raggiunto la pienezza! Per cui lo stupore non è sempre solo l'attesa di quale piacere oggi potrò provare di più, ma di quale offerta di vita oggi mi sarà data. 
 Ogni giorno dovremmo cominciare così il nostro cammino. E chi è abituato a fare una preghiera al mattino, dovrebbe impostarla cosi: "Che cosa di nuovo oggi la vita mi offre che ancora non ho accolto, che non ho scoperto, che ancora mai mi è stato offerto?". 

Mentre firmavo questo acquerello,
mi è venuto spontaneo scrivere:
"Pur nell'ansia del procedere incerto,
la gioia delle velature è grande!" 

 

lunedì 15 febbraio 2016

Ancora il richiamo della luce


Laghetto di montagna - Acquerello 140116

Piccoli specchi nascosti,
superfici di luce riflessa
paradisi perduti da ritrovare
lungo un cammino che continua
pur incerto e intricato nei dubbi.
Il richiamo di altri mondi,
ultima risorsa per vivere
accogliendo il limite umano
che rende amaro perfino lo sguardo.

martedì 9 febbraio 2016

Verso la luce attraverso i colori


In galleria - Acquerello 280116

Il punto di partenza è collegato alla visione di una realtà che balza 
agli occhi con un messaggio forte, mentre il resto rimane in secondo piano.
Quando non si può resistere al richiamo di qualcosa o di qualcuno,
quello che entra in gioco non è di certo il cervello, solo il cuore si apre
per essere conquistato senza possibilità di opporre resistenza.
Succede così a tutto ciò che è soggetto all'attrazione di una calamita:
impossibile non rispondere con un movimento immediato verso di essa.
Quello che succede da lì in poi, tuttavia, chiama all'attenzione,
al pensiero e all'azione tutta una serie di conoscenze e di intuizioni
che nel tempo vanno a costruire il bagaglio tecnico e la sensibilità,
doti che nell'artista sono in stretta connessione e collaborazione.
Pretendere di controllare gli impulsi dell'azione pittorica
sarebbe come voler contenere un torrente nei momenti di piena.
Sappiamo che la creazione artistica sa manifestarsi in vari modi,
ma, di certo, se a prevalere è l'emozione e il flusso sgorga vivace,
sarebbe da folli non assecondare l'energia viva, frutto dello Spirito.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...