Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio... mondo di colori. Grazie!

OSCILLARE

(Hermann Hesse)-"Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

lunedì 25 novembre 2013

In Val Posina


In Val Posina - Acquerello 151113
cm. 45 x 31

Siamo usciti dal ristorante, insieme ai nostri cugini,
con l'intenzione di muovere qualche passo lungo la strada 
che si allontana da Posina e sale verso il Passo della Borcola.
Il Trentino è appena oltre e le montagne si alzano maestose 
a chiudere una valle che un tempo era popolosa 
e coltivata e custodita in decine di contrade. 
Sulla sinistra i contrafforti del maestoso Pasubio, 
tutto intorno i segni d'Autunno velati nell'ombra,
i colori del bosco, i prodotti dell'orto e dei fazzoletti di campo 
che ancora la gente ama tenere in vita non solo per nostalgia 
e tradizione, ma perchè i frutti di questa terra sono ambiti, 
conservano un sapore antico
che i più non conoscono o hanno dimenticato.

Le ciàcole che si rincorrono non impediscono allo sguardo 
di arrampicarsi su ogni più piccolo segno che trasmette
quel senso di Bellezza di cui si nutre in profondità lo spirito umano.
C'è bisogno di rimettere i piedi dentro la Natura, 
c'è bisogno di ritrovare quei tempi di fanciullezza 
in cui tutto poteva entrare a costruire solidamente
sentimenti di verità e di benessere, 
semplicemente attrraverso il contatto ripetuto 
con la realtà vivente, gli esseri e le cose.

Passavano i minuti e si continuava a salire, 
passo dopo passo, dolcemente e con gioia, 
si avvicinavano le contrà sparse, le poche case solitarie,
il cielo si tingeva di un rosato leggero, trasparente, caldo.
Il sogno era ancora ben vivo, 
il messaggio chiaro, l'animo rasserenato.
Si poteva tranquillamente invertire la marcia e... ringraziare!

martedì 5 novembre 2013

75

Risalendo la valle - Acquerello 271013
  
Il 5 Novembre ricorre l'anniversario di matrimonio
dei miei genitori, non può passare senza che io lo rammenti.
Era nel 1938, mentre per me e Cate l'anno è stato il 1975.
Ecco perchè il numero 75 si impone in questo post.
L'acquerello invece è frutto di un periodo in cui il cielo
è rimasto spesso coperto, il gioco delle nubi a ridosso dei monti
ha attirato di continuo la mia attenzione, ma soprattutto il colore
costantemente connotato da una vasta gamma di grigi 
in movimento mi ha fatto decidere per questo tentativo.
Chi conosce i miei cieli si troverà di fronte ad una novità,
lo è anche per me e devo aggiungere che sono felice
di aver accolto la sfida, per quanto il forte interesse 
che provavo nella mia insistita osservazione mi facesse capire
che in quel colore cangiante mi sarei trovato bene.
Sto già immaginando il paesaggio invernale, quel bianco di neve
che ogni anno subentra ai colori stupefacenti dell'autunno.
Accosto atmosfere che portano in sè desideri mai sopiti.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...