Mi farebbe piacere...

Ciao e benvenuta/o in questo Blog. Mi piacerebbe tu esprimessi un pensiero sul mio... mondo di colori. Grazie!

OSCILLARE

(Hermann Hesse)-"Già fin d'allora i sentimenti erano quelli che dovevano restare per sempre: l'incertezza del proprio valore, un continuo oscillare fra l'autostima e lo scoraggiamento, fra un idealismo al di sopra delle cose del mondo e un naturale appetito dei sensi, e come allora, anche cento volte più tardi ho visto quei tratti della mia natura talvolta come una spregevole malattia, talaltra come segno di merito."

lunedì 27 settembre 2010

Immerso nel tempo

Pomeriggio di Settembre - Acquerello 070910

Si, direi che l'immersione nel tempo è un concetto che fa parte del mio modo di percepire la vita. Ma non dipendo molto dal colore del tempo anche se i suoi messaggi quando arrivano mi risvegliano immediatamente. No, il mio tempo è un tempo che mi conduce, che scandisce i giorni, belli o brutti che siano, mai senza colore comunque.
Un tempo che abbraccia tutta una dimensione, tutto un orizzonte, che ripercorre tutto me stesso. Allora questa immersione che vivo, a volte non tranquillamente, mi induce a riflettere sulla necessità di uscire dal tempo, di fermare il tempo, di sentire semplicemente che
SONO e sono VIVO!
Per me, piccolo pesce, sarebbe allora come mettere il muso fuori da un mare troppo angusto e conosciuto, spiccare un salto - non mortale spererei... - per tuffarmi nell'infinito profondo e misterioso oceano BLU.

E intanto?     ... scelgo un tempo bello e buono per i colori di Settembre.

martedì 14 settembre 2010

Sensazioni di tempi altri

Principio d'autunno - Acquerello 060910
cm. 20.5 x 28.5

Prendere tra le mani un piccolo pennello
e sentire improvviso il desiderio
di uscire dal tempo presente.
Inoltrarsi con passo incerto lungo un sentiero
ormai dimenticato, divenuto estraneo, fuori-luogo.
Percepire con chiarezza la tensione latente,
temere assurdi ritorni al passato,
inutili nostalgie se non dannose.
E...
Affidarsi tuttavia al richiamo forte dei colori,
trovare NEL BIANCO
un punto e un modo non qualsiasi
da cui poter ricominciare a muovere
I PRIMI PASSI.

mercoledì 8 settembre 2010

Festa dei Oto

Vicenza Serenissima - Acquerello 2004

"Per la città di Vicenza è la Festa per antonomasia, attesa e amata da tutti i vicentini, non solo i residenti in città, ma anche quelli che vivono provincia. L'8 settembre è la Festa Patronale della Città di Vicenza dal 1978, quando l'allor Pontefice Papa Paolo VI proclamò la Madonna di Monte Berico patrona della città. Da allora, ogni anno si tengono solenni celebrazioni in onore della Madonna di Monte Berico nel giorno della sua natività. La devozione alla Vergine ha caratterizzato la religiosità vicentina probabilmente già dal sec. XIII, quando gli ordini mendicanti, particolarmente sensibili all'apostolato mariano, contribuirono a diffondere un culto così intimamente connesso al mistero dell'incarnazione di Cristo. E' però con la nascita del Santuario di Monte Berico e il successivo insediamento dei Servi di Maria che si delinea la straordinaria fioritura di una devozione capace di catalizzare ogni anno milioni di fedeli. La Madonna di Monte Berico, eletta patrona di Vicenza, protegge dall'alto i suoi fedeli, e questi, nel corso dei secoli, le hanno dedicato anche altri luoghi sacri dove poter essere venerata."...

L'acquerello che presento è frutto del lavoro di una domenica mattina in Soffitta. Era prossima la data di scadenza per la partecipazione al concorso interno 'Vicenza Serenissima'. Coltivavo l'idea di collocare al centro del quadro il leone alato che sta sopra una delle due colonne di Piazza dei Signori (ne custodisco un disegno fatto durante la mia mostra in P.zza Erbe nel Settembre 2001) e al suo interno raffigurare lo splendido complesso di S.Giorgio in Venezia. I simboli della città invece sono stati uno profano 'La Rotonda' del Palladio e l'altro sacro 'La basilica di M.Berico'. Ho lavorato su una carta assolutamente nuova, bianca di neve, la stranezza è che da allora l'ho ripescata per caso due giorni fa. Ha risposto bene in quella circostanza - almeno per i miei gusti - e mantiene oggi una buona disponibilità... magari lo vedrete presto!

mercoledì 1 settembre 2010

Settembre, andiamo...

Cipressi - Acquerello 300810
cm. 34x53

I miei cipressi escono a stento dall'intrico del boschetto. Il loro anelito di vita cerca di orientarsi nel turbinio confuso di un cielo incredulo di fine estate. Qualche giorno ancora e forse la visione si farà più chiara.
Oggi, l'aria del mattino in questa valle d'incanto è fredda più che mai, ma Settembre offre senza falsi pudori la sua luce abbagliante e un cielo terso nel cui profondo azzurro è possibile affondare fino a perdersi.
Istanti da abbracciare felici senza ambigui pensieri, andare incontro alla vita con una parola sola: GRAZIE!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...